guida al canyoning torrentismo
sport acquatici

Guida Completa al Canyoning: Attrezzatura, Consigli e Sicurezza

3Kvisualizzazioni

Il canyoning (anche chiamato torrentismo) è uno degli sport avventurosi in più rapida crescita nel corso degli ultimi anni che offre un’esperienza fortemente emozionante a chiunque lo pratichi.

In poche decadi, il canyoning è passato da una semplice avventura estiva a una meta fissa per gli amanti degli sport acquatici in tutto il mondo. Questo sport permette agli appassionati dell’outdoor di indossare delle mute da sub ed esplorare fiumi, gole e altre parti della natura normalmente inaccessibili.

 

Cos’è il canyoning?

Il canyoning (o torrentismo) è un’attività di svago o sportiva che si pratica in montagna, e consiste nella discesa dei torrenti che scorrono attraverso gole rocciose, senza l’uso di imbarcazioni come canoe, kayak o gommoni. La discesa nel torrentismo avviene esclusivamente a piedi, utilizzando solo corde per calarsi lungo tratti verticali o attraversare punti esposti dove il rischio di caduta sarebbe troppo alto.

torrentismo canyoning

Il canyoning nasce come uno sport di esplorazione, simile all’esplorazione di grotte o all’alpinismo ed è ancora uno sport relativamente nuovo, presente sulla scena dell’avventura da soli 15 o 20 anni.

Spesso si scende lungo cascate con la tecnica della calata in corda doppia, a volte si possono fare salti e talvolta il canyon forma scivoli naturali per scendere. Spesso per discendere è necessario svolgere anche altre attività, come nuotate, camminate e arrampicate. Il canyoning è una combinazione di tutte queste attività, impossibile annoiarsi.

 

Chi può praticare questo sport

Il canyoning è per tutti. Si può praticare a proprio piacimento in base al livello di difficoltà prescelto anche, come immaginabile, una buona preparazione fisica è consigliata.

guida al canyoning

Ci sono canyon molto semplici, facili e aperti che permettono discese rapide e giocose. Allo stesso tempo, ci sono canyon che richiedono giorni per essere attraversati e che presentano cascate di oltre 200 metri. Tuttavia, anche se c’è sempre un po’ di avventura e adrenalina, con una buona forma fisica e una buona tolleranza all’altezza si può sicuramente praticare senza preoccupazioni.

Altri sport acquatici: Guida al Cliff DivingGuida alle Immersioni Subacquee

 

Caratteristiche dei migliori posti per fare canyoning

Quando si sceglie una destinazione per il canyoning, ci sono alcune caratteristiche importanti da tenere in considerazione:

  • Innanzitutto, l’accessibilità è fondamentale. Una buona destinazione di canyoning dovrebbe essere raggiungibile facilmente e in sicurezza.
  • La tipologia di roccia presente è importante, poiché rocce lisce offrono la possibilità di scivolare e fare scivoli d’acqua emozionanti.
  • Per ottenere il massimo dall’esperienza, una location che unisca una combinazione di salti, scivoli, nuotate e discese in corda è ideale per un’esperienza coinvolgente e adrenalinica.

Alcune delle migliori destinazioni di canyoning offrono gole profonde con pareti rocciose che si ergono imponenti ai lati, aggiungendo un elemento di avventura ed esplorazione all’esperienza.

 

Il miglior periodo dell’anno per fare canyoning

Le temperature calde e i livelli moderati di acqua sono due delle principali condizioni da tenere in considerazione per il canyoning. Anche se molto dipende dalla posizione della via di canyoning, l’estate e l’inizio dell’autunno sono le migliori stagioni per godersi questo sport.

guida al canyoning torrentismo

Inoltre, è consigliabile iniziare l’attività di canyoning nelle prime ore del mattino, quando il clima è più fresco e si ha abbondante tempo per esplorare.

In inverno, quando le temperature sono molto basse e l’acqua può essere congelata, il canyoning può comunque essere praticato, ma diventa molto impegnativo e richiede attrezzature speciali per affrontare il freddo.

 

Attrezzatura necessaria per il Canyoning

Poiché il canyoning è un’attività che si svolge in diverse discipline sportive in mezzo alla natura, è necessaria una variegata attrezzatura a seconda del percorso scelto. Ad esempio, se il tuo percorso di canyoning prevede di attraversare un fiume, è consigliabile portare con te anche l’attrezzatura da nuoto.

guida al torrentismo

Se state svolgendo un’attività di canyoing organizzata, non è necessario portarsi da casa tutti questi oggetti, l’attrezzatura a noleggio solitamente include tutto il necessario e gli istruttori sono preparati e pronti ad ogni evenienza, quindi i kit di primo soccorso sono solitamente già a disposizione in caso di necessità.

Attrezzatura per la calata

Nella maggior parte dei percorsi di canyoning, si scende giù da una montagna, quindi è essenziale avere un’attrezzatura per l’arrampicata in discesa affidabile, composta da corde, imbragature, ancoraggi, discensori e moschettoni.

Zaino

Dovrai portare con te una notevole quantità di attrezzatura, quindi è una buona idea avere uno zaino affidabile. Si consiglia di optare per uno zaino con cintura sui fianchi e sul petto in modo che l’attrezzatura non affatichi la schiena durante la discesa in corda.

Casco

Nel canyoning è possibile essere colpiti da rocce staccate e il casco è fondamentale per proteggere la testa da questi pericoli. È importante avere un casco specifico per il canyoning, dotato di aperture di ventilazione.

Scarpe da canyoning

Le gole sono spesso scivolose e quindi è necessario indossare calzature con suola rigida per evitare scivolamenti.

Strumenti di navigazione

Un set di navigazione tradizionale, comprensivo di bussola, mappa e guida, è un elemento importante da avere durante il canyoning. Nessuno vuole perdersi in un ambiente selvaggio.

Kit di pronto soccorso

Un kit di pronto soccorso è indispensabile per il tuo viaggio di canyoning. Un buon kit dovrebbe includere analgesici, antinfiammatori, bendaggi, garze, crema antibiotica e compresse per la purificazione dell’acqua. Se prevedi di viaggiare con la tua attrezzatura, potrebbero esserci costi aggiuntivi. Puoi cliccare qui per verificare la tabella dei prezzi dei servizi extra.

 

Cosa fare se soffri di vertigini

Se soffri di vertigini, il canyoning potrebbe sembrarti una sfida insuperabile.

Tuttavia, molte guide offrono alternative per evitare i salti o le discese in acqua. Ad esempio, è possibile utilizzare una corda per fare un’ancorata e scendere in calata in doppia corda invece di saltare.

Questo permette di godersi l’esperienza senza dover affrontare la paura delle altezze. Tuttavia, è comunque importante avere una minima resistenza alle altezze per potersi muovere con sicurezza lungo i sentieri di canyoning e se soffri molto questo problema potrebbe non essere lo sport più adatto alle tue esigenze.

 

Cosa fare e cosa non fare quando fai torrentismo

Quando ti prepari per fare torrentismo, assicurati di indossare abbigliamento che si asciughi rapidamente. Suderai molto e sarai bagnato per la maggior parte del tempo, quindi è importante vestirsi di conseguenza.

Controlla sempre le previsioni del tempo il giorno prima della tua escursione. Se ci sono tempeste in arrivo vicino alla tua zona, rimanda o annulla la tua escursione. Inoltre, se hai prenotato tramite un operatore turistico, conferma con loro il giorno prima se l’attività si svolgerà o meno.

Ascolta sempre la tua guida, poiché conoscono il percorso e sono più familiari con il terreno. Prima di saltare, presta attenzione alle loro brevi istruzioni e segui le istruzioni su come e dove saltare.

 

Consigli per fare canyoning in sicurezza

  • Conosci i tuoi limiti. Se è la prima volta che fai canyoning, scegli un canyon adatto ai principianti e che si adatti al tuo livello di fitness.
  • Fai ricerche sui diversi percorsi e sui livelli dell’acqua nella zona. Se non sei un nuotatore esperto o non hai fiducia nell’essere in acqua aperta, munisciti di un salvagente per aiutarti a restare a galla dopo il salto in modo da non utilizzare troppa energia durante il nuoto.
  • Assicurati di essere in buona forma fisica. Nei giorni precedenti al tuo viaggio, puoi fare qualche leggero stretching o camminata in modo da non affaticarti troppo lungo il percorso.
  • Quando scendi in cordata doppia, è importante scendere in linea retta per evitare di strofinare la corda da un lato e causare abrasioni.

 

Rischi e pericoli del torrentismo

I rischi e pericoli del canyoning possono essere di natura soggettiva e oggettiva.

I pericoli soggettivi sono legati alle scelte e alle azioni delle persone, mentre i pericoli oggettivi sono propri degli ambienti montani. Per ridurre i pericoli oggettivi, è importante prendere precauzioni come informarsi sulle previsioni meteo locali e sulle condizioni del torrente prima di ogni uscita.

Tuttavia, anche con queste precauzioni, è possibile imbattersi in infortuni come slogature delle caviglie e contusioni dovute al terreno scivoloso dei sentieri boschivi e delle forre. È fondamentale prestare attenzione a dove si mettono i piedi e seguire le indicazioni dell’accompagnatore, cercando di limitare atteggiamenti superficiali e incoscienti. Inoltre, l’acqua fredda dei torrenti può essere un fattore di rischio per il freddo, ma le mute in neoprene fornite dalle guide sono progettate per resistere alle temperature stagionali.

 

I 7 migliori posti al mondo dove fare canyoning

1. Canyon del Tara, Montenegro

Questo sito UNESCO, il canyon più profondo d’Europa, offre eccitanti discese e scalate lungo le sue acque limpide, con opzioni di tour che includono sia il rafting che il canyoning.

2. Lago di Garda, Italia

Il lago di Garda offre canyoning adatto anche ai bambini a partire dall’età di 8 anni, con discese in corda doppia lungo cascate e attraversamento di ruscelli di montagna.

3. Sierra de Guara, Spagna

Questa regione settentrionale della Spagna offre gorges imponenti e montagne che guidano lungo acque turchesi, con diverse difficoltà di percorsi.

4. Blue Mountains, Australia

Con circa 400 canyon da esplorare, le Blue Mountains sono uno dei migliori posti al mondo per il canyoning, con possibilità di fare anche arrampicata, speleologia e rafting.

5. Agawa Canyon, Canada

Questo sito selvaggio protetto offre una vista panoramica inaspettata e memorabile del canyon durante il canyoning, con fitte foreste e coloratissime foglie d’autunno.

6. Parco Nazionale di Zion, Stati Uniti

Oltre ad essere una delle migliori destinazioni per l’arrampicata negli Stati Uniti, il Parco Nazionale di Zion offre anche spettacolari gorges per il canyoning, con diverse opzioni di percorsi per principianti ed esperti.

7. Wanaka, Nuova Zelanda

Conosciuta come la Capitale mondiale dell’avventura, la città di Wanaka è famosa per le sue strutture ideali per il canyoning, con tour guidati che passano attraverso antiche foreste, piscine alpine e cascate.

Leggi anche:

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Lascia una risposta

Flora D.
Sono Flora, appassionata di surf, yoga e sport aquatici. Durante l'anno cerco di passare più tempo possibile sulle onde con la mia tavola da SUP.
it_ITItalian