migliore kayak a pedali
kayak

Kayak a Pedali: La Nostra Guida alla Scelta del Modello Ideale

189views

Molto stabile ed adatto alla navigazione nei fondali bassi, il kayak a pedali è una tipologia di imbarcazione poco conosciuta. I modelli che vanno per la maggiore sono i kayak gonfiabili, oltre ai classici modelli con lo scafo rigido.

Oggi vogliamo presentarti anche questo tipo di natante, poiché offre una soluzione geniale a due dei problemi principali che ogni kayakista prima o poi incontra.

 

 

Il perché dei pedali

Immagina di essere a bordo della tua imbarcazione e di imbatterti improvvisamente in una secca. O anche in una zona dal fondale irregolare, che diventa improvvisamente basso. O in un tratto di mare con scogli e rocce nascosti appena sotto il pelo dell’acqua. Cosa succede?

kayak hobie a pedali

Arenarsi con il kayak non è facile, ma prima o poi a tutti è capitato di dare una pagaiata, e di ritrovarsi con la lama della pagaia che sbatteva contro la sabbia o le rocce. In tutte queste situazioni i pedali vengono in tuo aiuto, poiché ti permettono di superare  le zone dove la navigazione si fa più difficile.

I kayakisti alle prime armi possono provare stanchezza alle braccia dopo la prima mezz’ora di pagaiata. La stanchezza è maggiore per i principianti che escono in mare per due, tre giorni di fila. Un altro nemico di chi pratica questo sport sono i dolori lombari. I modelli a pedali sono il tuo migliore alleato, perché ti permettono di alternare la pagaiata alla pedalata, allenando tutti i muscoli del corpo senza sovraffaticarli

Infine c’è anche chi, pur navigando in acque profonde e con le braccia ben allenate, vuole semplicemente andare più forte.

 

Come sono fatti i pedali?

I pedali in realtà sono due pinnette dotate di fermapiedi, poste davanti al sediolino. Azionarle è un po’ come andare in bicicletta sull’acqua – basta  “pedalare” per far avanzare l’imbarcazione. Se inverti il senso di rotazione delle pinnette, puoi anche spostarti all’indietro senza dover usare la pagaia.

Pedalare, anziché pagaiare, è un’ottima soluzione non solo per i pescatori, ma anche per gli amanti della fotografia e del birdwatching, che vogliono seguire le loro “prede” preferite senza mai lasciare la macchina fotografica o il binocolo. Se ti sposti pedalando anziché pagaiando, l’imbarcazione resta sempre perfettamente stabile.

 

Meglio un biposto o un monoposto?

La scelta di un biposto o di un monoposto dipende soprattutto dalle tue esigenze. I biposto a pedali sono ideali per chi vuole divertirsi, ma non solo. Questa imbarcazione ti permette di andare veramente veloce, soprattutto se hai un compagno ben allenato, e abbini la pagaiata alla pedalata.

kayak a pedali migliore

I monoposto sono adatti a chi – per qualsiasi motivo – deve navigare in solitario, e cerca di muovere l’acqua il meno possibile. Per non disturbare le specie animali che vuole fotografare. O anche per non spaventare i pesci, e così prenderli più facilmente all’amo.

 

Esistono modelli gonfiabili a pedali?

Sì. I kayak a pedali sono disponibili sia nella versione gonfiabile, che in quella con lo scafo rigido. I vantaggi e le limitazioni di queste due versioni non cambiano. I modelli rigidi sono più stabili, ma anche più pesanti. Non tutti hanno uno spazio dove riporli, né sono disposti ad acquistare un portakayak per la propria auto.

I modelli gonfiabili invece sono più leggeri, ed occupano pochissimo spazio. Sono modelli forse poco indicati per la pesca, ma adatti a qualsiasi altro utilizzo, dalla fotografia al rafting.

 

Ci sono anche canoe a pedali?

Certamente. Anche questo tipo di imbarcazione può essere dotato di pedali. Al di là delle differenze nella forma dello scafo, queste due tipologie di imbarcazioni sono molto simili e offrono le stesse possibilità.

 

Quali sono le migliori marche?

Le aziende che producono modelli a pedali non sono molte. In compenso, vantano una lunga esperienza nella progettazione di queste imbarcazioni. Alcune delle migliori marche sono:

  • Big Mama. Ad onta del nome in inglese, questa è un’azienda al 100% italiana, che ha sede a Frosinone. L’azienda è specializzata nella produzione di imbarcazioni rigide, che hanno prezzi tutto sommato contenuti e che offrono prestazioni di eccellenza
  • Hobie. I modelli a pedali sono il cavallo di battaglia di questo marchio. L’azienda ha sede in California, e produce anche SUP, SUP a pedali, tavole da surf e altre imbarcazioni.
  • Jackson Adventures. Un’azienda americana molto giovane, che dal 2004 progetta e produce imbarcazioni da pesca, per usi ricreativi, oltre che una vasta gamma di accessori per gli amanti degli sport nautici.
  • Old Town. Questa storica azienda è stata fondata nel 1898, e da allora progetta imbarcazioni, ponendo un’estrema cura nei dettagli, e privilegiando la qualità costruttiva
  • Perception Kayaks. Un’azienda americana, creata da kayakisti americani per tutti gli appassionati di questo sport. Da oltre quarant’anni realizza solo modelli rigidi dalle ottime caratteristiche e prestazioni.
  • Viking. Quest’azienda invece è specializzata nei modelli da pesca. Fondata in Nuova Zelanda nel 1999, è diventata ben presto tra i leader nel settore

 

Quanto costa un kayak a pedali?

Sicuramente più dei modelli gonfiabili, ma meno delle imbarcazioni professionali e da gara. Non tutte le aziende riescono a realizzare questo tipo di imbarcazione improvvisando, o magari anche copiando i modelli della concorrenza. La progettazione di un modello a pedali richiede una conoscenza approfondita di questo sport acquatico.

Inoltre, affidare la realizzazione di queste imbarcazioni a operai e tecnici non specializzati non è possibile. I fattori che incidono sul prezzo dell’imbarcazione sono questi e altri. La vera qualità non si improvvisa, perché è frutto di impegno e passione, che hanno un loro prezzo.

 

Dove posso trovare un kayak a pedali economico?

Se non hai a disposizione il budget necessario ad acquistare questo prodotto, non disperare. Non sei il solo. I modelli a pedali occupano una fascia di mercato molto ristretta.

Se stai cercando un modello economico, puoi orientarti sul mercato dell’usato, dove molto spesso è possibile trovare imbarcazioni in ottime condizioni vendute anche alla metà del prezzo di listino. In alternativa, puoi provare a cercare un modello entry level, perché le imbarcazioni in questa fascia hanno prezzi accessibili più o meno a tutti.

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response