computer subacqueo
orologi subsub

Computer Subacqueo: Guida all’Acquisto e 5 Migliori Modelli

2.6Kvisualizzazioni

Il computer subacqueo è un accessorio di cui sempre meno appassionati di immersioni decidono di fare a meno. Si tratta, infatti, di un dispositivo molto utile e prezioso e in grado di aiutare il sub prima, durante e dopo l’immersione. Esso fornisce informazioni sullo stato di salute, sulle caratteristiche dell’ambiente dove avviene l’immersione e sulle performance personali.

Oggi, esistono in commercio tantissimi modelli di computer sub, uno più tecnologicamente avanzato dell’altro e che offrono performance e servizi di una qualità sempre maggiore. Per questo motivo, quando arriva il momento di sceglierne uno, è importante essere a conoscenza dei fattori che possono influenzarne prezzo, funzionalità e design.

 

I 3 MIGLIORI COMPUTER SUBACQUEI
Continua a leggere le recensioni dei prodotti

198,00€
229,99€
in magazzino
6 nuovo da 198,00€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
136,89€
in magazzino
2 nuovo da 136,89€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
199,99€
in magazzino
3 nuovo da 199,99€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
Ultimo aggiornamento su Aprile 17, 2024 6:36 am

 

Come funziona un computer subacqueo

L’assistenza di un computer subacqueo può essere molto importante per gli appassionati di immersioni, sia ricreative sia professionistiche. Questo strumento, infatti, fornisce diversi dati e informazioni prima, durante e dopo l’immersione. Nel primo caso, attraverso il computer si può pianificare l’immersione, grazie a informazioni come il tempo massimo a disposizione per rimanere sott’acqua, la profondità massima che si può raggiungere e i tempi di risalita e decompressione.

Durante l’immersione, invece, un computer sub (soprattutto se di ultima generazione) indicherà i seguenti parametri, fondamentali per svolgere l’attività in totale sicurezza ed evitare rischi:

  • Profondità in tempo reale;
  • Profondità massima raggiunta;
  • Temperatura dell’acqua;
  • Durata dell’immersione;
  • Numero di minuti che mancano per uscire dalla curva di sicurezza ed evitare di andare in decompressione;
  • Indicazioni su possibili soste di decompressione;
  • Livello della tossicità dell’ossigeno;
  • Velocità di risalita.

Una volta terminata l’immersione, un computer subacqueo, infine, fornirà altre informazioni preziose sia statisticamente sia per le future sedute. Tra queste, il cosiddetto “intervallo di superficie”, ossia quanto tempo è trascorso dall’uscita dell’acqua, il carico dell’azoto residuo, il tempo e la profondità massima della prossima immersione e per quanto tempo bisogna evitare di volare.

Infine, alcuni modelli di computer per immersioni dispongono di un’ulteriore funzione, ovvero la Nitrox. Grazie a essa, il sub può configurare la percentuale di ossigeno presente nella miscela contenuta nella bombola, così da effettuare immersioni più sicure e di maggiore durata.

 

I 5 migliori computer subacquei

Tenuto conto della vastità di modelli di computer subacquei oggi in commercio, abbiamo ritenuto necessario scegliere quelli migliori sia dal punto di vista delle caratteristiche tecniche e  delle funzionalità sia per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo.

 

1. CRESSI LEONARDO

Tra i brand specializzati in articoli per sport acquatici, Cressi è uno dei più importanti e conosciuti. Con il computer subacqueo Cressi Leonardo, l’azienda offre uno dei migliori modelli attualmente in circolazione e che, oltre a tante funzionalità, garantisce un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Si tratta di uno strumento ideale sia per sub principianti sia per i più esperti. Attraverso un display retroilluminato risulta di facile consultazione e garantisce allarmi visivi e sonori in ogni situazione. Inoltre, è dotato di un comodo pulsante per accedere alle varie funzionalità e la batteria può essere sostituita in modo autonomo.

La nostra guida al computer subacqueo Cressi Leonardo

PREZZO:

198,00€
229,99€
in magazzino
6 nuovo da 198,00€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
Ultimo aggiornamento su Aprile 17, 2024 6:36 am

 

2. MARES PUCK PRO

Come Cressi, anche Mares è uno dei marchi leader di attrezzature subacquee e con questo computer per immersioni, offre un modello i cui punti di forza sono la semplicità di utilizzo, l’economicità e l’affidabilità.

Soprattutto per i principianti può essere un alleato molto prezioso durante le prime immersioni, visto che è chiaro e facilmente leggibile. L’interfaccia, infatti, è molto intuitiva e il display retroilluminato proietta cifre grandi e perfettamente visibili sott’acqua, anche da chi solitamente porta degli occhiali.

PREZZO:

136,89€
in magazzino
2 nuovo da 136,89€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
Ultimo aggiornamento su Aprile 17, 2024 6:36 am

 

3. AquaLung i100

All’interno del mercato dei computer subacquei, questo modello è uno dei migliori dal punto di vista del rapporto qualità-prezzo, almeno per quelli della stessa fascia. La sua caratteristica principale sta nella semplicità di utilizzo che lo rende perfetto per chi si avvicina al mondo delle immersioni con responsabilità e prudenza.

È munito di un sistema di navigazione molto intuitivo e composto da un solo pulsante attraverso il quale scorrere e scegliere le varie modalità operative. Inoltre, pone molta attenzione sull’aspetto della sicurezza, visto che è dotato di LED ad alta visibilità, allarmi acustici e modalità Nitrox. Infine, ha un design molto compatto, così da poterlo portare con sé senza problemi e monta una batteria sostituibile in maniera autonoma.

PREZZO:

199,99€
in magazzino
3 nuovo da 199,99€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
Ultimo aggiornamento su Aprile 17, 2024 6:36 am

 

4. Suunto Dive Zoop Novo

Se sei alla ricerca di un computer subacqueo resistente e robusto, allora questo modello può fare al caso tuo. Si tratta, infatti, di un dispositivo costruito con materiali di ottima qualità e munito di un display retroilluminato, protezione antigraffio in policarbonato e controllabile tramite un pulsante per scegliere le diverse modalità.

Si tratta di un modello molto versatile, ideale sia per chi pratica apnea sia per chi, invece, usa le bombole, visto che è dotato di sistema Nitrox progettato attraverso l’algoritmo decompressivo RGBM. In questo modo, ogni immersione avverrà in totale sicurezza, sia quelle ricreative sia quelle professionali.

PREZZO:

244,73€
in magazzino
9 nuovo da 244,73€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
Ultimo aggiornamento su Aprile 17, 2024 6:36 am

 

5. Scubapro Aladin One Matrix

Infine, un altro computer subacqueo molto versatile e dotato delle più moderne tecnologie, tra le quali anche il Bluetooth. Il sistema di navigazione è regolato da due pulsanti, mentre il display è un LCD retroilluminato e segmentato nella riga superiore e centrale, così da garantire una migliore leggibilità.

Inoltre, anche questo modello presta molta attenzione alla sicurezza ed è, quindi, munito di notifiche acustiche, arresto di sicurezza con timer e regolazione acqua dolce e salata. Può essere utilizzato da ogni genere di sub, da quelli che muovono i primi passi nello sport fino ai professionisti in cerca di migliori performance.

PREZZO:

265,00€
in magazzino
2 nuovo da 259,00€
a partire da Aprile 17, 2024 6:36 am
Amazon.it
Ultimo aggiornamento su Aprile 17, 2024 6:36 am

 

Tipologie di computer subacquei

Nell’ottica di soddisfare ogni genere di esigenza e andare incontro a tutti i tipi di subacquei, le aziende specializzate offrono computer per immersioni di diverso livello e, di conseguenza, di differenti fasce di prezzo. In commercio, infatti, esistono tre tipologie di computer sub:

  • Computer subacqueo base;
  • Computer subacqueo avanzato;
  • Computer subacqueo tecnico-avanzato.

Il primo comprende modelli molti semplici e dal prezzo decisamente abbordabile. Per chi si avvicina al mondo delle immersioni, anche a solo scopo ricreativo, è il computer perfetto, perché non richiede particolari conoscenze ed esperienze e può essere utilizzato in ogni genere di situazione.

Per i più esperti, invece, ci sono i computer sub avanzati, caratterizzati da funzionalità aggiuntive, soprattutto riguardo la decompressione. Questi modelli, infatti, offrono la possibilità di regolare le impostazioni per il cambio del gas e gestire le soste che, a questi livelli, sono sempre molto importanti.

Infine, esistono i computer subacquei tecnici-avanzati, destinati ai professionisti. Con un modello di questo tipo, il sub può passare da una miscela all’altra durante l’immersione e può effettuare più soste di decompressione. Si tratta, a tutti gli effetti, dei modelli più completi e versatili, ma anche più costosi.

Nonostante le caratteristiche molto specifiche, questi computer subacquei possono essere usati anche per le immersioni ricreative. Un’altra loro importante funzionale è, infatti, quella di poter essere impostati proprio in base al tipo di esperienza che si vuole vivere.

computer subacqueo

Come scegliere un computer subacqueo

Per poter sfruttare al massimo le grandi potenzialità di un computer subacqueo, è fondamentale scegliere il modello più adeguato alle proprie esigenze. In commercio, infatti, ne esistono talmente tanti che non è facile orientarsi ed effettuare un acquisto utile e consapevole.

I fattori che diversificano un computer da immersioni da un altro sono molteplici e riassumibili nello schema seguente:

  • Modello da polso o console;
  • Facilità di utilizzo;
  • Presenza di allarmi programmabili;
  • Sistema Nitrox;
  • Sistema di integrazione aria;
  • Algoritmi;
  • Batteria.

Per quanto riguarda il primo punto, bisogna subito specificare che la configurazione da polso è utile perché può essere direttamente indossato. Dunque, il computer sarà di più immediata e facile consultazione. Tuttavia, questi modelli offrono meno funzionalità di quelli a console.

Questi ultimi, invece, sono destinati più a un pubblico di professionisti e sono, normalmente, integrati in altri strumenti che fanno parte dell’attrezzatura subacquea, come il manometro o la bussola elettronica.

Un computer sub deve essere facilmente leggibile sott’acqua, dunque deve essere munito di un display chiaro e retroilluminato. Il quadrante deve mostrare numeri grandi, colori limpidi e dal forte contrasto, così che anche chi porta gli occhiali può controllarli senza difficoltà.

Soprattutto per chi si avvicina per la prima volta al mondo delle immersioni, la facilità di utilizzo del computer è molto importante, perché può aiutarlo a vivere un’esperienza più piacevole e più sicura. Ogni funzione deve essere azionabile in modo intuitivo e immediato e, se possibile, non ci deve essere bisogno di passare ore a leggere il manuale di istruzioni.

Dal punto di vista della sicurezza, anche nel mercato dei computer subacquei sono stati fatti passi da gigante e ormai la maggior parte dei modelli sono dotati di allarmi programmabili, acustici o visivi che siano. Si tratta di un fattore da non sottovalutare assolutamente, soprattutto quando si praticano immersioni a livello professionistico. Con un computer munito di allarmi, i rischi verranno abbattuti e il sub potrà immergersi e riemergere in totale sicurezza e tranquillità.

A questo proposito, una delle ultime e più importanti innovazioni del settore è il sistema Nitrox, grazie al quale il sub respirerà aria arricchita tra il 21% e il 40% e potrà cambiare il gas tra le miscele, rendendo più agevole l’immersione e respirando meglio.

Un’altra importante e innovativa funzione dei computer sub più moderni è l’integrazione wireless dell’aria, grazie alla quale il sub potrà controllare il consumo d’aria della propria apparecchiatura attraverso un trasmettitore. Questa speciale funzionalità è presente, soprattutto, nei modelli di fascia alta, ma consente perfino di monitorare l’aria rimanente non solo di una persona ma di un gruppo di subacquei.

Anche gli algoritmi sono molto importanti per migliorare l’esperienza di un’immersione. Oggi, infatti, ne sono muniti tanti modelli di computer subacquei, in modo tale da offrire al sub ulteriori strumenti di sicurezza e ottimizzazione. Nello specifico, gli algoritmi più utili e richiesti sono l’Haldane, il Bühlmann e, soprattutto, l’RGBM, grazie ai quali può essere calcolata, per esempio, l’esposizione all’azoto sia in base alla profondità sia al tempo dell’immersione.

Si tratta di funzionalità molto richieste dai sub tecnici e professionisti, ma poco utili, per la verità, a chi pratica immersioni per divertimento. Tuttavia, gli algoritmi devono essere considerati dei fattori che aumentano la sicurezza dell’esperienza sott’acqua, rendendola anche più lunga nel tempo.

Infine, la batteria, uno degli elementi più importanti all’interno di un computer da immersioni. Tenere d’occhio la carica rimanente del dispositivo è fondamentale per poterlo sfruttare in tutte le sue potenzialità e nel tempo necessario da trascorrere sott’acqua. Pertanto, molti modelli offrono la funzionalità di indicare al sub il livello della batteria. In questo modo, questa esssa potrà essere sostituita prima di immergersi e si eviterà di rimanere a secco durante l’esperienza.

Uno dei principali motivi per cui non si dovrebbe mai rimanere con la batteria scarica è che senza di esso non si possono calcolare in tempo reale i continui cambiamenti di azoto nel proprio corpo. Per questo motivo, i computer subacquei più gettonati sono quelli che permettono di cambiare la batteria in modo autonomo e senza chiedere l’assistenza di un tecnico.

Computer subacquei: qualche consiglio

Alla luce di quanto scritto finora, aggiungere un computer subacqueo alla propria attrezzatura da immersioni è importante, ma non fondamentale. Il vantaggio principale è dal punto di vista della sicurezza, perché questi dispositivi rendono più sicura l’esperienza e forniscono tutte le informazioni più utili al sub.

Tuttavia, è importante anche saperli utilizzare al meglio, quindi bisogna sempre studiare con attenzione il manuale di istruzioni e, magari, fare qualche prova prima di tuffarsi sott’acqua. D’altronde, può essere uno strumento utile, ma non va a sostituire attrezzature come, per esempio, l’SPG, ovvero il manometro sommergibile, il cui compito è indicare l’aria restante nella bombola.

In definitiva, i computer subacquei sono strumenti utili e affascinanti, ma non devono portare a sottovalutare i rischi delle immersioni. Che si tratti di esperienza ricreativa o professionale, devono sempre essere prese tutte le precauzioni del caso.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 2 Media: 5]

Lascia una risposta

Mattia F.
Amante del mare e di tutto ciò che ha a che fare con l'acqua. Sempre alla ricerca di nuove avventure e di onde da cavalcare.
it_ITItalian